Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
nardò granata

Palmisano riflette

Palmisano riflette

L’infortunio al ginocchio, la chiusura anzitempo di una stagione fin lì superba, l’operazione. Ora, Alessio Palmisano, lavora sodo per recuperare nel migliore dei modi: “Procede tutto per il meglio. Insieme al fisioterapista Graziano Scorrano sto seguendo il tabellino di marcia e sta andando bene. Lo ringrazio per quello che sta facendo, mi fido di lui e speriamo di continuare così. Il recupero per questo tipo di infortunio è stimato intorno ai 5-6 mesi ma molto dipende da come reagisce il fisico. Ora è trascorso più di un mese e per adesso mi ritengo soddisfatto”.

“Non credo che la mia assenza – prosegue l’esterno offensivo granata – sia stata determinante. I ragazzi hanno vinto anche senza di me. Siamo sempre stati una squadra molto compatta, purtroppo nel finale abbiamo accusato un calo, più mentale che fisico, che ci ha destabilizzati un po’. Mi dispiace molto per quello che è successo nel finale con i tifosiche hanno individuato la colpa di tutto nella squadra.

Nel complesso, però, credo che il Nardò abbia disputato un’ottima stagione considerato l’organico e quello che era l’obiettivo iniziale. In un campionato, poi, è normale che ci siano alti e bassi, non si possono vincere tutte le partite, inoltre la Serie D non è semplice, anche le partite contro le ultime si sono rivelate ostiche. Il finale non è stato positivo ma il calo ci poteva a
nche stare”.

Sul futuro, Palmisano è molto chiaro: “Io sono ancora un giocatore del Nardò e mi piacerebbe continuare ad esserlo. Non nascondo che ho ricevuto altre chiamate ma sentirò prima il Nardò. Mi incontrerò con la società e parleremo, poi valuterò”.

Condividi post

Repost 0

Commenta il post